Il Trasporto in treno di cani e gatti

 
 

Per viaggiare in treno con il proprio cane è necessario avere il certificato di iscrizione all’anagrafe canina* e il libretto sanitario (o, per i cani dei cittadini stranieri, il “passaporto del cane” in sostituzione di entrambi i documenti) da esibire al momento dell’acquisto del biglietto per l’animale, ove previsto, ed in corso di viaggio.
Se trovati sprovvisti a bordo treno, si è soggetti a penalità e si deve scendere alla prima fermata.

*Ai Sensi dell’Art. 7 comma 1 e 2, i proprietari sono tenuti a iscrivere il proprio cane all’anagrafe canina del comune di residenza entro e non oltre 30 giorni, dalla nascita dell’animale o da quando ne vengono in qualsiasi titolo in possesso.

 

Animali di piccola taglia nel trasportino

Gatti, cani di piccola taglia, altri piccoli animali domestici da compagnia
possono essere custoditi nell’apposito contenitore di dimensioni non superiori a 70 x 30 x 50 cm e sono ammessi gratuitamente nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni e nei livelli di servizio Executive, Business, Premium e Standard.

E’ ammesso un solo contenitore per ciascun viaggiatore.

 
 

Cani di qualsiasi taglia, non nel trasportino

Ciascun viaggiatore può portare un cane, di qualsiasi taglia, non nel suddetto contenitore, ma tenuto al guinzaglio e con museruola:

 
  • sui treni Espressi, IC ed ICN (sia in prima che in seconda classe)
  • sui treni Frecciabianca, Frecciarossa e Frecciargento (in prima e seconda classe e nei livelli di servizio Business e Standard). Sono esclusi il livello di servizio Executive, Premium, l’Area del silenzio e i salottini
  • sui treni Regionali, nel vestibolo o piattaforma dell’ultima carrozza, con esclusione dell’orario dalle 7 alle 9 del mattino dei giorni feriali dal lunedì al venerdì
  • nelle carrozze letto, nelle carrozze cuccette e nelle vetture Excelsior, per compartimenti acquistati per intero

In tali casi per il trasporto del cane è necessario acquistare, contestualmente al biglietto dell’accompagnatore (di qualsiasi tipologia), un biglietto di seconda classe al prezzo previsto per il treno utilizzato ridotto del 50% presso qualsiasi biglietteria o agenzia di viaggio abilitata (escluse le agenzie web), anche per i viaggi in prima classe e nel livello di servizio Business.

In nessun caso gli animali possono occupare posti destinati ai viaggiatori e qualora rechino disturbo agli altri viaggiatori l’accompagnatore e l’animale, su indicazione del personale del treno, sono tenuti ad occupare altro posto eventualmente disponibile o a scendere dal treno.

Nelle carrozza ristorante/bar non è consentito l’accesso agli animali (fatta eccezione solo per il cane guida dei non vedenti).

 
 

Cane guida per non vedenti

Il cane guida può viaggiare su tutti i treni gratuitamente senza alcun obbligo.